ANPI: “UN SEGNO PER LA MEMORIA”

ANPI“Homo sum, humani nihil a me alienum puto”
“ Sono un uomo. Ritengo che nulla di ciò che riguarda l’uomo mi sia estraneo”
È con questo verso del poeta latino Terenzio che mi piace intitolare la straordinaria esperienza dei nostri studenti e insegnanti della classe IIIB.
Leggi tutto >

Durante gli incontri con i protagonisti e soci dell’Anpi abbiamo ascoltato persone che hanno parlato di sé, della propria vita, del proprio tempo fornendoci testimonianza diretta o indiretta, ma sempre umanissima, emozionante, davvero toccante . E sono riusciti a coinvolgere completamente e a motivare i nostri studenti ad impegnarsi in un progetto che, a essere sinceri, ci era parso inizialmente un po’ ambizioso. Hanno raccontato della Resistenza e della lotta di Liberazione rappresentando le aspirazioni di quelle giovani generazioni, ne abbiamo conosciuto il coraggio, ma anche la paura e soprattutto la speranza in un futuro di democrazia per il proprio Paese. Così è diventato più facile per i nostri ragazzi imparare dalle loro vive parole quello che spesso è difficile imparare dai libri di storia, perché la storia raccontata da chi l’ha fatta è certamente un’Altra cosa. È stato proprio l’elemento umano infatti il grande collante di questo Progetto. Non sono mancati poi , come è giusto e doveroso, i riferimenti anche al nostro tempo, il confronto con l’attualità, con il seguito che abbiamo dato alla Resistenza ed è emerso anche il senso di una storica occasione e lezione che avremmo potuto e dovuto cogliere meglio. E questa è una grande responsabilità. Anche questo bilancio fa parte della nostra storia. A conclusione di questo percorso desidero esprimere, a nome mio e dell’Istituto “Giovanni Falcone”, un ringraziamento sentito a tutti coloro che ne sono stati i protagonisti, all’ANPI loanese Sezione Renato Boragine, al Comune di Loano, agli studenti della classe IIIB anno scolastico 2012-2013 del corso Costruzioni, ambiente e territorio, agli insegnanti della classe, in particolare le prof.sse Anna Maria Lo Valvo e Rosangela Panuccio.

Loano, 9 0ttobre 2014
Il Dirigente scolastico Ivana Mandraccia

Un segno per la memoria