Archivi categoria: ARCHIVIO ARTICOLI

PON: Cittadinanza Europea

OGGETTO: Presentazione Progetto Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE) Obiettivo Specifico 10.2 – Azione 10.2.A –

L’ Istituto offre la possibilità agli alunni delle classi terze (corso economico) di partecipare al progetto europeo PON denominato “Potenziamento della Cittadinanza Europea” .

Il progetto consiste in un insieme di moduli/attività che integrano il Piano dell’Offerta Formativa della scuola e hanno come obiettivo un miglioramento complessivo delle competenze degli studenti e una promozione delle eccellenze. Tale obiettivo viene perseguito sia attraverso momenti formativi presso il nostro Istituto con attività di laboratorio insieme ad insegnanti esperti, anche in lingua inglese con modalità CLIL, sia attraverso la possibilità di fare esperienze di scambio e di mobilità all’estero con una reale esperienza integrativa rispetto al tradizionale percorso scolastico.

Destinatari del progetto sono gli studenti frequentanti le classi terze (indirizzo economico) del nostro Istituto, il progetto è totalmente gratuito per i partecipanti e si svilupperà, per il primo modulo di 30 ore, nel periodo Aprile-Maggio 2019 con un incontro settimanale di 3 ore e per i restanti due moduli (di 30 e 60 ore) nel prossimo anno scolastico. La frequentazione del primo modulo è propedeutica alla partecipazione ai moduli successivi. Il numero massimo di partecipanti al modulo propedeutico è di 40 studenti (suddivisi in due gruppi da 20).

Il progetto verrà presentato nel corso di un incontro con le famiglie e gli studenti che si terrà MARTEDI’ 12 MARZO 2019 ALLE ORE 14.30 presso l’aula magna del nostro Istituto con i docenti referenti del progetto.

Astronomia in inglese all’Alpette Gran Paradiso

Quest’anno per la prima volta alcune classi dell’istituto Falcone di Loano hanno affrontato una nuova esperienza: un soggiorno di tre giorni ad Alpette, un piccolo borgo ai piedi del Gran Paradiso, per abbinare lo studio dell’astronomia con il Clil, che è la metodologia del “Content and language integrated learning”, cioè l’insegnamento in inglese di una disciplina non linguistica.

Gli studenti delle classi prime degli indirizzi turismo, amministrazione, finanza e marketing e liceo delle scienze applicate, accompagnati da due docenti di inglese, le professoresse Mazziotti e Negro, e da una docente di scienze, la professoressa Pertino, hanno vissuto una vera e propria full immersion di lingua inglese durante il giorno, seguiti da insegnanti madrelingua. Le attività didattiche proposte sono state anche ludiche, molto coinvolgenti e veicolate da strumenti digitali e multimediali finalizzati a migliorare le competenze di cittadinanza digitale degli allievi. L’ultimo giorno è stato richiesto ai ragazzi di pensare e girare un film con il loro cellulare, attività che ha visto protagonisti persino i ragazzi più timidi.

“E’ stato bello vedere gli studenti così attivamente coinvolti in attività interamente in lingua inglese – spiega la dirigente scolastica Ivana Mandraccia – I docenti confidano che questa esperienza li spingerà ad apprendere con sempre maggiore passione una lingua così importante per il loro futuro. All’osservatorio di Alpette, dotato di un riflettore Ritchey-Chretien del diametro di 60 centimetri, è stato possibile osservare sia lo spazio esterno al Sistema Solare e individuare alcune nebulose con ammassi di stelle di recente formazione, sia il nostro satellite per quanto riguarda la parte illuminata relativa alla fase lunare di primo quarto”.

“Per molti studenti è stata la prima occasione di avvicinarsi allo studio diretto dell’astronomia e per tutti è stata un’esperienza emozionante. Al planetario, grazie ad un software, è stato possibile osservare in modalità virtuale tutta la volta celeste, e scoprire così le caratteristiche di tutti i pianeti del sistema solare. Il personale dell’osservatorio è stato a disposizione degli studenti per tutte le loro domande e richieste di approfondimenti”.

La realtà virtuale rivoluziona il mondo delle costruzioni

Continua l’impegno dell’Istituto Falcone di Loano, polo tecnico che ospita i corsi di Costruzione Ambiente e Territorio (ex geometra), Grafica e Comunicazione, Amministrazione Finanza e Marketing (ex ragioneria), Sistemi Informativi Aziendali, Relazioni internazionali per il Marketing, Turismo, Liceo Scientifico delle Scienze Applicate. e, dal prossimo anno, il corso tecnico di “Sistema Moda”, in collaborazione con soggetti operanti nel settore tecnico professionale per l’aggiornamento degli allievi e dei tecnici operanti sul territorio.

Il 19 febbraio 2019 si è svolto nell’aula magna dell’Istituto, in collaborazione con la ditta Graphnet di Pietra Ligure, Planinum Partner Autodesk, azienda leader mondiale produttrice di software che hanno stabilito standard nella progettazione, così come in molti settori della Modellazione Digitale, un seminario formativo sul BIM, Building Information Modeling, ovvero modellazione informatica degli edifici.

L’iniziativa prosegue l’impegno dell’istituto che, in collaborazione con soggetti particolarmente attivi e all’avanguardia operanti sul territorio, come già avvenuto in passato con la ditta Gandelli Legnami, operante nel settore della realizzazione di edifici in X-Lam, materiale ecocompatibile e sostenibile, con la ditta Softing di Roma per quanto riguarda la sicurezza antisismica degli edifici, con l’Ordine dei Dottori Commercialisti di Savona per quanto riguarda il Sismabonus, ovvero le agevolazioni fiscali connesse con gli interventi finalizzati al miglioramento sismico degli edifici, si prefigge di fornire un contatto reale con il mondo del lavoro per i propri studenti e contemporaneamente si propone come punto di riferimento per l’aggiornamento professionale per i tecnici. All’appuntamento hanno partecipato numerosi geometri, ingegneri e architetti della provincia di Savona.

Gli esperti, Alessandro Novara, BIM Evangelist dal 2001 e l’architetto Lorenzo Bianchi, esperto degli applicativi Autodesk per quanto riguarda la Modellazione hanno fornito un interessante quadro delle prospettive che questa modalità di progettazione, ormai consolidata realtà nell’edilizia, fornisce a tutti coloro che si trovano a interagire con il “ciclo produttivo” dell’edificio, dalla progettazione, alla realizzazione e gestione. In pratica la filosofia Bim consente di costruire manufatto “virtuale”, con un livello di precisione estremamente elevato, attraverso cui poter effettuare ogni tipo di progettazione, simulazione, verifica sia tecnica che visiva.

“Si arriva a entrare nell’edificio attraverso metodologie di realtà virtuale, con cui si può avere una visione precisa degli ambienti, degli spazi con un controllo pressoché totale delle lavorazioni e delle interferenze possibili. Si riesce addirittura a “guardare oltre le superfici”, ovvero attraverso la realtà aumentata si può “vedere” all’interno dei muri degli edifici realizzati condotti, elementi strutturali, tubazioni, prima di intervenire, con un completo controllo delle lavorazioni. Questo si traduce in un grande dettaglio nella definizione dei cicli operativi, dei costi e delle tempistiche realizzative”, hanno spiegato dall’Istituto.

NOI CI SIAMO

In occasione dell’8 marzo, nel cortile dell’Istituto Falcone alle ore 12 verranno inaugurati la Panchina Rossa e il Muro delle Firme, a testimonianza dell’impegno per un’educazione continua al rispetto di genere. L’antica panchina in ghisa, donata dall’ufficio tecnico del Comune di Loano, è stata restaurata e dipinta di rosso durante uno dei numerosi laboratori che E.L.Fo. (Ente Ligure per la Formazione) sviluppa all’interno del progetto inclusione, che vede settimanalmente impegnati con notevoli risultati anche allievi del Falcone, in un processo di orientamento alla scoperta e utilizzo delle abilità – manualità operative. La panchina sarà posta alla base del muro “Noi ci siamo”, che ha accolto al momento la firma di 334 allieve e 89 lavoratrici della scuola.

Donne di ogni età hanno scritto il loro nome in rosso, a testimonianza di presenza ed impegno nel solco del rispetto reciproco,del confronto e della valorizzazione delle diversità di ciascuno.
Si intende sollecitare la riflessione più ampia sul ruolo della donna come motore di cittadinanza attiva e ribadire l’importanza di creare e mantenere vivi la partecipazione e il dibattito culturale.

Nella scuola si promuove una società in cui si coniugano le personalità senza schiacciarle in stereotipi precostituiti. Saranno presenti all’inaugurazione con gli allievi i docenti, il personale ata e il dirigente dell’IISS Falcone, la professoressa Ivana Mandraccia, il sindaco e i rappresentanti della Giunta comunale, il dirigente dell’E.L.Fo. di Albenga Valentina Pesce con una delegazione di studenti e insegnanti, il sovrintendente capo della Polizia Municipale Marilena Marinelli.

Per l’occasione la presidente del Distretto Nord Ovest di F.I.D.A.P.A. (Federazione Italiana Donne Arti, Professioni, Affari), che comprende le regioni Piemonte, Liguria, Valle D’Aosta e Lombardia, Grazia Mura e il sindaco di Toirano Lionetti Gianfranca, in rappresentanza dell’ente locale sottoscrittore, illustreranno la “Carta dei Diritti della Bambina”, documento che la federazione presenta e propone agli Enti Locali per sensibilizzare l’opinione pubblica ad un’azione mirata di contrasto alla drammatica emergenza della violenza di genere anche attraverso la diffusione della Carta stessa.

Il documento offre tracce di percorsi per un’educazione delle giovani e dei giovani scevra da pregiudizi, spesso all’origine di episodi di violenza e ancora di educazione all’affettività, al rispetto della persona, alla consapevolezza dei diritti. La bambina deve essere aiutata, protetta, fin dalla nascita, e formata in modo che possa crescere nella piena consapevolezza dei suoi diritti e dei suoi doveri contro ogni forma di discriminazione.