Archivi categoria: ARCHIVIO ARTICOLI

LOA Legge: incontro con gli autori

Nell’ ambito del Progetto “Loa Legge a scuola”, inserito nel Patto per la lettura del Comune di Loano, mercoledi 6 febbraio,  venerdi 5  aprile  e  lunedi  8  aprile 2019 le classi Terze  e  Quarte  dell’ Istituto hanno partecipato agli incontri con gli autori Alessandro Q. Ferrari, Enrico Galiano e Giorgio Scianna.

Bei momenti che hanno coinvolto gli studenti in un percorso di avvicinamento alla lettura come esperienza quotidiana e piacevole.

Premiazione degli allievi e consegna diplomi a.s. 2017-18

Sabato 13 Aprile 2019 si è svolta  in Aula Magna la Giornata dell’Eccellenza con la consegna dei diplomi delle borse di studio e degli attestati:
– La borsa di studio intitolata alla prof.ssa Gabriella Cuman, stimatissima docente di Economia Aziendale

– La borsa di studio intitolata alla studentessa Tiziana Bogliolo
– Li attestati a tutti gli allievi/allieve che nello scrutinio finale dello  scorso anno scolastico hanno riportato una media di voti uguale o superiore a 8
– I diplomi agli ex allievi che hanno superato l’Esame di Stato nello scorso anno scolastico

 

Europe make a wish

Si è da poco concluso il progetto Europe make a wish a cui hanno partecipato 25 alunni del biennio Amministrazione Finanza Marketing ( 1B, 2B, 2C, 2D ) e del Turismo ( 2A ). Il progetto, nato da una idea dell’architetto Manuela Bertoncini e della docente di inglese Tiziana Mucci, ha trattato vari argomenti che hanno avuto come filo conduttore l’Europa. Gli studenti hanno avuto l’opportunità di interagire in lingua inglese con i vari esperti che hanno dato il loro contributo al progetto.

Mrs Bertoncini, introducing the project and the Columban Way.
Ms Roberta Giusto talking about the birth of the European Union.
Mr Vignola, an archaeologist with his passion and knowledge of the Middle Ages.

Professor Gerald Clark (archaeologist, geologist and environmentalist), Derry Healy from Dalgan Park – Navan and Victoria Fergusson (Irish teacher), answering students’ questions about Irish culture, Europe, Brexit, and so on.

The Herbs on the Columban way and their properties by our Biology teacher, Ms La Rocca Arianna.

… and let’s end our project singing together “HUG”, a beautiful Irish song played by Mr Gollo (teacher of Economics) and his magical flute.

PON: Cittadinanza Europea

OGGETTO: Presentazione Progetto Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE) Obiettivo Specifico 10.2 – Azione 10.2.A –

L’ Istituto offre la possibilità agli alunni delle classi terze (corso economico) di partecipare al progetto europeo PON denominato “Potenziamento della Cittadinanza Europea” .

Il progetto consiste in un insieme di moduli/attività che integrano il Piano dell’Offerta Formativa della scuola e hanno come obiettivo un miglioramento complessivo delle competenze degli studenti e una promozione delle eccellenze. Tale obiettivo viene perseguito sia attraverso momenti formativi presso il nostro Istituto con attività di laboratorio insieme ad insegnanti esperti, anche in lingua inglese con modalità CLIL, sia attraverso la possibilità di fare esperienze di scambio e di mobilità all’estero con una reale esperienza integrativa rispetto al tradizionale percorso scolastico.

Destinatari del progetto sono gli studenti frequentanti le classi terze (indirizzo economico) del nostro Istituto, il progetto è totalmente gratuito per i partecipanti e si svilupperà, per il primo modulo di 30 ore, nel periodo Aprile-Maggio 2019 con un incontro settimanale di 3 ore e per i restanti due moduli (di 30 e 60 ore) nel prossimo anno scolastico. La frequentazione del primo modulo è propedeutica alla partecipazione ai moduli successivi. Il numero massimo di partecipanti al modulo propedeutico è di 40 studenti (suddivisi in due gruppi da 20).

Il progetto verrà presentato nel corso di un incontro con le famiglie e gli studenti che si terrà MARTEDI’ 12 MARZO 2019 ALLE ORE 14.30 presso l’aula magna del nostro Istituto con i docenti referenti del progetto.

Astronomia in inglese all’Alpette Gran Paradiso

Quest’anno per la prima volta alcune classi dell’istituto Falcone di Loano hanno affrontato una nuova esperienza: un soggiorno di tre giorni ad Alpette, un piccolo borgo ai piedi del Gran Paradiso, per abbinare lo studio dell’astronomia con il Clil, che è la metodologia del “Content and language integrated learning”, cioè l’insegnamento in inglese di una disciplina non linguistica.

Gli studenti delle classi prime degli indirizzi turismo, amministrazione, finanza e marketing e liceo delle scienze applicate, accompagnati da due docenti di inglese, le professoresse Mazziotti e Negro, e da una docente di scienze, la professoressa Pertino, hanno vissuto una vera e propria full immersion di lingua inglese durante il giorno, seguiti da insegnanti madrelingua. Le attività didattiche proposte sono state anche ludiche, molto coinvolgenti e veicolate da strumenti digitali e multimediali finalizzati a migliorare le competenze di cittadinanza digitale degli allievi. L’ultimo giorno è stato richiesto ai ragazzi di pensare e girare un film con il loro cellulare, attività che ha visto protagonisti persino i ragazzi più timidi.

“E’ stato bello vedere gli studenti così attivamente coinvolti in attività interamente in lingua inglese – spiega la dirigente scolastica Ivana Mandraccia – I docenti confidano che questa esperienza li spingerà ad apprendere con sempre maggiore passione una lingua così importante per il loro futuro. All’osservatorio di Alpette, dotato di un riflettore Ritchey-Chretien del diametro di 60 centimetri, è stato possibile osservare sia lo spazio esterno al Sistema Solare e individuare alcune nebulose con ammassi di stelle di recente formazione, sia il nostro satellite per quanto riguarda la parte illuminata relativa alla fase lunare di primo quarto”.

“Per molti studenti è stata la prima occasione di avvicinarsi allo studio diretto dell’astronomia e per tutti è stata un’esperienza emozionante. Al planetario, grazie ad un software, è stato possibile osservare in modalità virtuale tutta la volta celeste, e scoprire così le caratteristiche di tutti i pianeti del sistema solare. Il personale dell’osservatorio è stato a disposizione degli studenti per tutte le loro domande e richieste di approfondimenti”.