Archivi categoria: ARCHIVIO ARTICOLI

Raccolta Differenziata: Cosa / Come

I CONTENITORI PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI

Nelle aule e nei corridoi sono dislocati contenitori, a gruppi di tre, per la raccolta differenziata di plastica e carta e uno per i rifiuti indifferenziati.

DIFFERENZIARE BENE: LA CARTA

  • CARTA: sacchetti, giornali, riviste, libri, quaderni, opuscoli e fogli in genere
  • CARTONE: scatole, scatoloni, cartoni della pizza puliti
  • CARTONCINO: confezioni di riso, pasta, sale e altri alimenti, del dentifricio e di altri prodotti per l’igiene personale e della casa.
  • Cartoni per bevande tipo TETRA PAK (eliminando i tappi)

  • carta trattata per alimenti
  • scontrini fiscali
  • fazzoletti di carta usati
  • carta chimica per fax o autocopiante
  • carta oleata
  • carta per usi domestici sporca
  • copertine plastificate

DIFFERENZIARE BENE: LA PLASTICA

  • IMBALLAGGI DI PLASTICA: bottiglie di plastica per acqua e bibite, flaconi per detersivi e detergenti, vaschetta del prosciutto, sacchetti per la spesa, sacchetto per patatine, contenitori per yogurt, involucro confezioni bottiglie, vaschette e imballaggi in polistirolo, stoviglie monouso in plastica (piatti e bicchieri).
  • LATTINE E CONTENITORI METALLI: lattine per bevande, tappi per bottiglie, bombolette spray (per profumi, lacche, deodoranti, panna), vaschette per alimenti, foglio sottile per alimenti, coperchi yogurt, scatolette per carne pesce e legumi, barattoli per conserve, coperchi per vasetti conserve, tappi a corona.

Tutto ciò che non è un imballaggio in alluminio o metallo

Tutto ciò che non è imballaggio in plastica:

  • utensili da cucina, bacinelle, sedie, sottovasi
  • penne, pennarelli
  • giocattoli in plastica, palloni
  • pannolini
  • posate di plastica

Crea un Poster sulla Raccolta Differenziata

“CREA UN POSTER SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A SCUOLA”
Anno Scolastico 2018/2019

Il concorso prevede la realizzazione di un poster che spieghi le regole per un corretto conferimento dei rifiuti a scuola, con l’obiettivo di sensibilizzare i coetanei sul tema dei rifiuti e dello spreco, migliorare la qualità della raccolta differenziata di carta e plastica e ridurre la quantità di rifiuti generati in ambito scolastico.

Regolamento

CHI PUO’ PARTECIPARE

Il concorso è aperto a tutti gli studenti dell’Istituto G. Falcone. Può partecipare al concorso una classe, un gruppo di studenti o un singolo studente.

COME REALIZZARE IL POSTER

  • Il poster può essere un disegno o un’elaborazione grafica, anche sotto forma di vignetta.
  • Formato poster a scelta (A3, 70x100cm ecc.)
  • Inserire il logo della scuola.
  • Scegliere un titolo originale, che può essere uno slogan o un pensiero che motivi il significato dell’opera.
  • Spiegare le regole per un corretto conferimento dei rifiuti a scuola (carta, plastica, rifiuti indifferenziati) (v. locandina pubblicata sul sito della scuola).

SCADENZE

Nome del file: indicare i cognomi degli autori e la classe di appartenenza.

Inviare le opere a: concorso@isfalcone.it  o consegnare alla Prof.ssa Arianna La Rocca o al Tecnico Gianluca entro il 18 gennaio 2019.

PREMI

La giuria del concorso è composta dalla Dirigente e dai docenti Patitucci A. e Puggelli G. , La Rocca A. , Tosi A., Tecnico Gianluca.

L’opera vincitrice sarà scelta tenendo conto dei seguenti aspetti:

  • l’originalità del titolo/slogan
  • la correttezza delle indicazioni fornite per il conferimento dei rifiuti a scuola
  • la creatività

Ai vincitori verrà rilasciato un attestato di merito e il poster scelto verrà stampato in più copie che saranno appese in vari punti dell’Istituto.

CONDIZIONI

  • La partecipazione al Concorso implica l’accettazione di tutte le clausole del presente regolamento.
  • Le opere possono essere pubblicate senza pretese di diritti d’autore e rimangono di proprietà dell’Istituto G. Falcone.
  • Gli autori autorizzano il trattamento dei dati personali ai fini interni del Concorso e l’eventuale divulgazione del proprio nome e cognome su quotidiani, riviste e siti Web.

“Raccolta differenziata a scuola”

Video “Trashed, verso rifiuti zero”. In un minuto e mezzo ci dà un’idea di quanti rifiuti produciamo e dell’impatto ecologico che stiamo avendo sul nostro ambiente nella sua totalità.

Ci viene posta una domanda: possiamo cambiare?

L’Istituto G. Falcone ha sviluppato con gli enti locali un rapporto di collaborazione per diffondere nelle nuove generazioni la cultura del rispetto del territorio e l’uso responsabile delle risorse.

Il 29 novembre 2018 un operatore della ditta Stirano S.p.a. (gruppo Egea) ha incontrato gli studenti rappresentanti di classe e rappresentanti d’istituto: dopo aver definito il significato del termine “rifiuto”, ha fornito informazioni sul lavoro svolto dalla Stirano, sugli impianti e sulle tecnologie utilizzate. Partendo dall’analisi dei dati relativi alle diverse tipologie di rifiuti prodotti nel Comune di Loano è nata una riflessione sul problema della quantità e della qualità dei materiali conferiti, e sul fatto che i rifiuti, grazie a una gestione sostenibile, possono trasformarsi da problema a risorsa, secondo il principio delle 3R (riduzione, riuso, riciclo).

Il nostro ospite ha spiegato come migliorare la separazione dei rifiuti a scuola mettendo in evidenza alcuni errori comuni da evitare, in particolare nel conferimento di oggetti in plastica e carta, e quanto sia importante l’impegno quotidiano di ciascuno di noi, studenti, docenti e personale ATA, nel fare bene la raccolta differenziata. É fondamentale anche riusare più volte lo stesso oggetto e cercare di ridurre la quantità dei rifiuti generati. Ad esempio, possiamo utilizzare più volte la stessa bottiglia di plastica riempendola con l’acqua del rubinetto; salvare i documenti in formato elettronico, quando possibile, invece di fotocopiarli; organizzare una “banca della carta” dove depositare pagine stampate su un lato e bianche dall’altro da usare come bozze; utilizzare preferibilmente quaderni ad anelli in modo da utilizzare solo i fogli necessari. Questi comportamenti consentono di ridurre fino al 25% il consumo di carta a scuola.

Infine, agli studenti rappresentanti di classe è stato assegnato il compito di riportare ai compagni le informazioni ricevute in questo incontro, e di vigilare sulle modalità di conferimento dei rifiuti nella propria aula. Torniamo alla domanda iniziale: possiamo cambiare? L’abbiamo fatto con il fumo, introducendo il divieto di fumo nei locali pubblici, nelle scuole; l’abbiamo fatto con le cinture di sicurezza e col bere alcolici alla guida quando ci siamo accorti che non si potevano più accettare incidenti e decessi per questi motivi; dobbiamo farlo anche con i rifiuti.

La nostra risposta è “sì”,possiamo cambiare.Noi vogliamo farlo.

 

PON: Gioco Sport e Territorio, al Teatro di Borgio

Martedì 18 dicembre, dalle ore 14,15 in poi, tutti gli allievi della scuola Primaria di Borgio Verezzi sono stati invitati nella sala del Cinema-Teatro Gassman dove i ragazzi dell’Istituto Superiore Falcone di Loano concluderanno il PON “Gioco, sport e territorio” in uno speciale evento-incontro natalizio che li vedrà protagonisti e promotori della cultura dell’inclusione. I Comuni partner di questo progetto sono stati Loano, Balestrino, Boissano, Borghetto S.Sp. e Toirano: simbolicamente, gli Assessori all’ Istruzione accompagneranno all’ evento i ragazzi della classe quinta elementare di ciascun Comune.

In questa occasione ci sarà un vero e proprio dono natalizio per tutti i bambini (e non solo): la proiezione gratuita del film “La Strega Rossella e Bastoncino”, in prima visione regionale, distribuito dalla Cineteca di Bologna. Si tratta della trasposizione cinematografica del famosissimo testo di letteratura dell’infanzia, realizzato con una particolare tecnica: per la prima volta sono stati applicati gli studi del rispetto dei tempi di attenzione e di sequenzialità cognitiva applicandoli alla produzione dei filmati (26 minuti l’uno), adatti alla personalizzazione delle proposte educative.

IVG – LEGGI ARTICOLO COMPLETO

PON: Rifugio Pian dei Corsi Rialto

Si è concluso il modulo E del progetto PON “La scoperta del territorio attraverso il gioco” e non poteva che concludersi in bellezza con una gita didattica e di svago di due giorni presso il Rifugio e Vivaio Forestale “Pian dei Corsi” in località Rialto sulle montagne del Finalese.

Il Rifugio situato sul tracciato dell’Alta Via dei Monti Liguri a 850 m di altitudine, raggiungibile anche in auto, all’interno del Vivaio Pian dei Corsi, gestito dagli esperti botanici Simona e Fabrizio è dotato di 28 posti letto e servizio di ristorazione, esercita la funzione di ristoro ed accoglienza per gruppi e famiglie e promuove attività didattiche, culturali e sportive.

Il Vivaio Forestale di Pian dei Corsi (Rialto, SV) è una vera e propria oasi naturalistica di tre ettari e laboratorio a cielo aperto situato nella zona montana interna al finalese e gestito da Fondazione CIMA dal 2012.

 

Premiazione Contest “Acqua di Calizzano”

Venerdì 23 novembre i dodici ragazzi dell’istituto Falcone di Loano che hanno partecipato al progetto sono stati valutati e premiati con una targa, oltre a vedere le proprie opere sul calendario 2019 dell’Azienda Acqua Minerale Calizzano.

Sono stati assegnati due premi:

“Premio Giuria Popolare”: il giudizio è costituito da tutti coloro che hanno vortato sul profilo Facebook e Instagram dell’Azienda Calizzano.

Mentre il “Premio Giuria Tecnica” è stato proclamato dalla giuria tecnica di cui hanno fatto parte: l’architetto Eleonora Testa, l’architetto Eleonora Spotorno, il designer Gabriele Villa, la giornalista Silvia Andreetto, la Preside dell’Istituto Falcone Ivana Mandraccia, la titolare del Bar Ferro (di Finale Ligure) Elena Casanova e la dirigenza dell’Azienda Calizzano costituita dall’Amministratore Delegato Angelo Nan, dall’Ing. Paolo Nan e dal Dott. Ennio Riolfo.

Presidente di Giuria Sergio Olivotti.

L’Azienda Calizzano ha donato all’istituto n. 08 Tavolette Grafiche per Dipingere, Disegnare ed Editare Foto.

www.savonanews.it

 

PON: Matematica e Metacognizione

AL FALCONE DI LOANO UN PROGETTO INNOVATIVO DI MATEMATICA E METACOGNIZIONE

Per la Classe I A del Liceo Scientifico Opzione Scienze applicate dell’Istituto  “Giovanni Falcone”  di Loano parte il Progetto Europeo sulle Competenze di base  con il Modulo dedicato all’apprendimento potenziante della matematica.

Il corso, della  durata di 30 ore, coinvolgerà la dott.ssa Paola Ricca, esperta in metacognizione e matematica, ideatrice del metodo FreeNauta per l’apprendimento positivo, e la professoressa Emila Stoppioni nel ruolo di tutor.

Si tratta di progetto di frontiera sotto diversi punti di vista. In primo luogo, si propone di mettere i *processi mentali di ogni studente al centro del percorso di apprendimento. Ciò significa che in aula, mentre si affronteranno quesiti e problemi matematici, al tempo stesso si cercherà di dare qualche risposta a una delle domande più stimolanti per ognuno di noi: come funziona la mia mente? Quali sono le mie aree di forza?  Qual è il mio stile di apprendimento? Con quali strategie imparo meglio? Cosa mi aiuta ad ricordare meglio?

Alla fine del percorso, quindi, a fianco alle competenze matematiche potenziate, ogni partecipante avrà rinforzato anche la propria auto-consapevolezza, una risorsa cruciale nello studio e nella scuola. Un secondo aspetto distintivo del programma, su cui la classe ha avuto modo di indagare già dal primo incontro, è l’idea di “scambio”. I ragazzi hanno punti di vista diversi, strategie risolutive che possono migliorare e rafforzarsi grazie allo scambio di opinioni. Per questo motivo, i partecipanti assumeranno a turno il ruolo di tutor dei compagni, imparando che la matematica non è solo “qualcosa che so fare”, seguendo un dato procedimento che ho memorizzato, ma che è anche una competenza che posso condividere con altre persone, mettendo a disposizione dell’altro ciò che ho capito e scoprendo che, così facendo, imparo meglio anche io. A livello di contenuti, un ruolo particolare avrà il tema della relazione tra emozioni e apprendimento, oggi considerata da molti *il cardine delle strategie di potenziamento, * e sulla quale si ha purtroppo sempre poco tempo per intervenire. Grazie a queste ore, i ragazzi potranno iniziare a comprendere in che modo le emozioni influenzino l’apprendimento. Acquisiranno, inoltre, strumenti per moderare le emozioni disturbanti e per superare stati di ansia o simili. A livello di struttura delle attività, il percorso si svolgerà attraverso  la soluzione in aula di problemi in piccoli gruppi, con l’aggiunta di una sfida settimanale (un quesito un po’ più fantasioso e articolato),che i ragazzi potranno affrontare a casa individualmente, tra un incontro e il  successivo. In questo modo si riducono al minimo le lezioni frontali e si usa il tempo in aula per un confronto che generi valore nell’apprendimento. Per favorire la discussione e la riflessione, saranno usate le carte  del* *Gioco di Allenamento Metacognitivo Super-ME di FreeNauta, ideato dalla  docente, dott.ssa Ricca, che permetterà agli alunni di misurare, in un‘campionato’ settimanale, la crescita delle proprie capacità meta cognitive. Infine, il nostro sogno: per alcuni  partecipanti,  in base a un sondaggio anonimo svolto nel primo incontro, la matematica è  “bella”,”utile” e“logica”, mentre per altri è ”noiosetta” o addirittura “niente”. Il corso avrà raggiunto il suo obiettivo quando ogni ragazzo vedrà la matematica, e l’apprendimento in generale, come… “un buon amico che sono felice di incontrare ogni giorno”.

PON: Autodifesa

Martedì 30 ottobre e 6 Novembre con il Maestro Antonio Musuraca i nostri ragazzi hanno effettuato due lezioni di difesa personale.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di provare a riconoscere una situazione di pericolo ed imparare a  saperla gestire.

È stata svolta una parte iniziale di riscaldamento ludico, fisico ma soprattutto psicologico, per portare i ragazzi ad una situazione meno rigida e più rilassata per far sentire tutti più partecipi. Il Maestro ha poi presentato alcune situazioni di  pericolo con le possibili soluzioni per evitare lo scontro. Sono state provate tecniche, strategie  e tattiche  combinabili tra di loro per la difesa contro aggressioni e/o attacchi, a livello fisico, psicologico e verbale .

Tutti i ragazzi si sono esercitati in palestra  riuscendo a soddisfare il loro istruttore, nonostante il poco tempo a disposizione.

 

 

BIBLIOTECA

Da lunedì 5 novembre le biblioteche scolastiche dell’Istituto saranno aperte per il prestito e la consultazione dei libri, il comodato d’uso dei testi scolastici e per ogni altra iniziativa di promozione alla lettura con il seguente orario:

SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO
GIORNO DALLE ALLE GIORNO DALLE ALLE
LUNEDI’ 11,50 12,45 MARTEDI’ 10,50 11,40
MERCOLEDI’ 11,50 12,45 GIOVEDI’ 10,00 10,50
VENERDI’ 9,00 9,50

Si ricorda che il prestito dei libri ha la durata di 30 giorni rinnovabili una sola volta e che le richieste devono essere inoltrate alla Prof.ssa Sambi Francesca responsabile della biblioteca o all’aiutante Tecnico Gianti Marino.

E’ inoltre attivo il servizio di prestito in comodato d’uso di testi scolastici.

Indicazioni operative Esame di Stato

 

Di seguito i documenti pubblicati dal MIUR e contenenti le prime indicazioni in vista dell’ ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEI PERCORSI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO A.S. 2018/2019.